Turchia

La nostra valutazione per mese

La Turchia si colloca in Asia anche se geograficamente è più vicina all’Europa che al continente asiatico. Basti pensare alla stretta vicinanza con la Grecia, con la quale condivide ad ovest lo stesso mare e lo stesso clima. Ma la sua estensione verso est la porta a cambiare faccia e a divenire una distesa infinita di montagne, steppe e pascoli che come tappeti verdeggianti ricoprono gran parte della Turchia centrale. Al nord si appoggia sul Mar Nero con una costa frastagliata e panorami ancora selvaggi e primitivi, dove il passato continua a lasciare la sua impronta tra la gente, tra i villaggi.

Dal fascino romantico e sospeso nel tempo, di un’epoca che ancora oggi è molto presente, c’è la Cappadocia. Un’area dai confini non ben definiti, regione non politicamente delineata, ma dalla presenza imponente per i trascorsi storici di rilievo che ha vissuto. Terra di conquista dapprima degli Assiri, poi degli Ittiti e dei Persiani fino alla presa ellenica seguita da un lungo periodo romano e bizantino. Oggi la regione ha una conformazione unica dai colori caldi della terra, dalle rotondità della roccia sotto la quale si nascondono gallerie, anfratti e gole abitate. Ai turisti piace osservarla dall’alto di un volo in mongolfiera,  sospesi tra il silenzio e lo spazio per una veduta da spezzare il fiato.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Le aree climatiche in Turchia sono principalmente tre e seguono le diverse caratteristiche geografiche. Lungo la costa mediterranea il clima presenta estati calde e ed inverni miti con un andamento simile alle coste della Grecia. Luglio ed agosto sono i mesi più caldi, le temperature raggiungo facilmente i 34-35°C scendendo verso la Siria toccano anche i 40°C, le precipitazioni durante l’estate sono scarse mentre si concentrano, con valori nemmeno eccessivi, tra dicembre e marzo. I bagni in mare nella costa occidentale si possono fare da maggio ad ottobre come nel resto del Mediterraneo.

A nord, sulla costa che si affaccia al Mar Nero il clima si fa umido, con precipitazioni abbondanti tutto l’anno soprattutto verso est nell’area che confina con la Georgia, le temperature sono alte d’estate e miti durante l’inverno. E’ possibile qualche nevicata soprattutto verso ovest, nella zona di Istanbul. L’acqua del Mar Morto è più fredda del Mediterraneo e i bagni sono fattibili tra giugno ed agosto.

Nell’ampia parte centrale dell’altopiano della Turchia il clima si fa continentale, con importanti escursioni termiche giornaliere ed annuali, dovute alla presenza dei rilievi che impediscono l’influenza proveniente dalle correnti del mare di mitigare l’aria. Le estati infatti sono particolarmente calde ed aride, a parte la notte, con temperature che oltrepassano spesso i 30°C ed in certi punti raggiungono anche i 40°C, gli inverni sono molto freddi e nevosi. I paesaggi dell’entroterra sono per lo più costituiti da steppe e rilievi montuosi, che durante l’estate si fanno brulli e aridi.

Il clima di Istanbul è di tipo mediterraneo, caratterizzato però da inverni freddi spesso interessati dalle correnti provenienti dal nord. Le nevicate possono presentarsi più volte nell’arco dei mesi che vanno da dicembre a febbraio. Le estati sono calde ed afose, con temperature che raggiungono anche i 35°C tra luglio ed agosto. L’acqua del mare di Istanbul è praticabile durante la piena estate, tra giugno ed agosto, mentre è fredda nel corso degli altri mesi.

Il periodo migliore per un viaggio in Turchia è durante la primavera o l’autunno, quando le temperature sono più accettabili di quelle afose della piena estate e le precipitazioni sono più rare rispetto ai mesi invernali, che possono cadere anche sotto forma di neve. Per il mare va benissimo anche la piena estate. La città di Istanbul è visitabile tutto l’anno mettendo in valigia il vestiario adatto alle temperature che trovate nelle tabelle seguenti, il suo incanto vi conquisterà in ogni stagione.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta le tabelle seguenti.

Annotazioni

Segnalazioni: evitate gli assembramenti nei centri abitati più importanti e nella capitale.

Link utili

www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/turchia.html

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *