Belgio

La nostra valutazione per mese

Il Belgio è situato accanto ai Paesi Bassi e alla Germania e si affaccia al Mar del Nord. Il suo territorio non presenta rilievi montuosi significativi ma prevalgono lunghe distese pianeggianti, le quali sono costituite da dune sabbiose nella zona costiera del nord delle Fiandre, mentre scendendo verso sud si aprono in dolci valli dove scorrono numerosi corsi d’acqua. Nella regione dell’estremo sud si alzano dei tenui rilievi pressochè piani ricoperti da una fitta coltre di foreste: le Ardenne.

Il Belgio è uno stato federale in cui regna una monarchia ed ha adottato tre diverse lingue ufficiali: l’olandese, il francese ed il tedesco. La parlata più frequente però è quella olandese seguita dal francese e solo una piccola minoranza del 1% parla il tedesco. Molte località sono bilingue prima tra tutte la capitale Bruxelles, dove si parla francese ed olandese.

Cosa vedere in Belgio?

Una delle regioni più suggestive del Belgio è sicuramente quella delle Fiandre situata a nord e denominata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco per la sua estrema bellezza. Le Fiandre sono disseminate di borghi medievali, villaggi pittoreschi, distese di campi coltivati a luppolo, ingrediente principale della rinomata birra belga che assaggerete durante il vostro viaggio itinerante. Possono essere esplorate in bicicletta o in auto, e per gli appassionati della moto anche in sella al vostro motore. Attraverserete boschi e fiumi, villaggi storici in cui dominano castelli medievali e respirerete l’atmosfera fiamminga delle fattorie di campagna. Nel suo territorio trovate la bellissima città di Bruges, denominata la Venezia del nord per i numerosi canali d’acqua che scorrono sotto i ponti medievali del centro storico, Anversa un concentrato di strade acciottolate ed edifici dallo stile gotico, conosciuta in tutto il mondo per i laboratori di diamanti specializzati nel taglio delle pietre preziose più costose al mondo. Infine, non perdetevi assolutamente la capitale Bruxelles, una città multiculturale e dalla ricchissima architettura gotica e barocca, rimarrete sbalorditi davanti alla bellissima Grand Place, uno dei luoghi più belli al mondo.

L’altra regione del Belgio che vi regalerà scorci naturalistici intervallati da antichi borghi medievali è la Vallonia. Un’area situata nei territori meridionali del paese dove molti corsi d’acqua attraversano le città ricche di ponti e palazzi che si rispecchiano nelle loro acque. Non perdetevi la storica Namur, la piccola chicca Mons, la panoramica città di Dinant, fino a raggiungere la piccola regione verde di Lussemburgo, ricca di foreste e vallate.

Non lascerete il Belgio senza assaporare la caratteristica cucina belga, che spazia dalle zuppe di carne o pesce ai piatti di cozze. Il cibo di strada preferito dai belgi sono le patatine fritte ricoperte da gustose salse, oppure le baguette e i dolci waffels conditi da abbondante frutta, marmellate, cioccolato o miele. Le specialità culinarie per eccellenza però sono: il cioccolato, che troverete sotto forma di praline o tavolette in molte botteghe artigianali e la birra belga conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo e che berrete a fiumi in tutti i pub del paese.

Mappa del Belgio

Quando andare in Belgio per godersi tutto questo?

Clima

Il clima del Belgio è di tipo oceanico sulla costa settentrionale mentre diventa continentale verso l’interno, nelle regioni lontane dagli influssi del mare.

Sulla costa, ma anche più all’interno come nella città di Bruxelles, le temperature sono fresche d’estate, raramente afose, e non eccessivamente fredde d’inverno. Le temperature massime di giorno si aggirano intorno ai 22° C nei mesi più caldi di luglio ed agosto, mentre si attestano sui 6° C nei mesi più freddi di gennaio e febbraio. Durante l’inverno in alcuni giorni possono soffiare i venti freddi provenienti da est che portano neve e ghiaccio. Le precipitazioni non sono frequenti ed abbondandi in Belgio, ma sono costanti durante tutto l’anno. Il periodo meno piovoso però è quello della primavera (aprile, maggio) con 5 cm di pioggia al mese, mentre è nel tardo autunno fino a tutto l’inverno che cadono le precipitazioni più frequenti, con 8 cm e 13 giorni di pioggia al mese.

Spostandosi verso l’entroterra il clima si fa continentale, quindi con escursioni termiche più accentuate, sia del giorno rispetto alla notte, sia quelle estive rispetto all’inverno. Quindi le notti sono più fredde e gli inverni più rigidi e nevosi. Ma sono le zone collinari delle Ardenne nel sud del Belgio quelle con il clima più freddo e piovoso.

Il periodo migliore per un viaggio in Belgio e godersi le sue città e le aree rurali è durante i mesi primaverili ed estivi, quando il clima e la vita all’aperto vi permetteranno di godervi tutte le sue bellezze.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta i seguenti dati.

Meteo in corso

A questo link trovate le previsioni del tempo per i prossimi giorni, prima di partire consultatele per decidere cosa mettere in valigia: 3bmeteo/belgio

Link utili

Informazioni utili su Bruxelles https://www.visit.brussels

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *