Filippine

La nostra valutazione per mese

L’arcipelago delle Filippine è situato a sud del Mar Cinese ed è bagnato ad est dall’Oceano Pacifico.
Costituite da più di 7000 isole, le Filippine sono caratterizzate da un’ingente biodiversità ed una molteplicità di organismi viventi che rendono il suo suolo uno dei più ricchi sul pianeta, dal punto di vista naturalistico. Ricche di montagne e foreste tropicali, le isole delle Filippine hanno un’origine vulcanica che ha reso queste terre fertili e favorevoli alla proliferazione anche di molte piante rare, tra cui orchidee ed altri fiori ornamentali.

Abbondanti sono le specie animali presenti nelle foreste ma soprattutto nelle acque dov’è compreso l’arcipelago delle Filippine. Numerose le varietà di coralli presenti vicino alle coste, dove vivono anche molti molluschi, delfini, balene e tartarughe.
Le spiagge delle Filippine non hanno nulla da invidiare alle migliori spiagge di tutto il Sud-est asiatico, sabbia bianca e mare cristallino anche qui! Per esempio nella famosa isola di Boracay.
Tra escursioni ai piedi di qualche vulcano ed escursioni nel regno sottomarino ricco di coralli nel Parco di Tubbataha o in superficie esplorando le grotte attraverso il corso del fiume sotterraneo nel Parco di Puerto Princesa, potrete gustarvi la cucina delle Filippine, un fusion tra dolce, salato ed agro.
Le grandi città come Manila risentono molto dell’influenza spagnola nelle loro architetture, numerose le chiese presenti in tutti i centri, ricchi anche di mercati tipici e negozi.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima delle Filippine è di tipo tropicale, con temperature alte ed un’umidità costante, a carattere equatoriale nelle isole del versante orientale che presentano piogge più frequenti anche durante la stagione secca. Le coste più settentrionali ed orientali infatti sono soggette agli influssi monsonici provenienti da nord-est che soffiano durante l’inverno e scaricano molta pioggia su questo versante, le isole che si trovano in questa zona hanno infatti precipitazioni costanti un po’ tutto l’anno.

Nelle isole del versante occidentale e nella zona centrale il clima ha due stagioni ben distinte, quella secca da dicembre ad aprile ed una stagione più umida e piovosa da maggio a novembre con tifoni anche di forte intensità soprattutto nel mese di agosto. Le temperature sono alte tutto l’anno nelle Filippine, così anche la temperature dell’acqua del mare che le circonda, permettendo il bagno in ogni periodo stagionale. Il mese più caldo è maggio, il più fresco è gennaio. Nei mesi di transizione da una stagione all’altra (maggio e novembre) possono verificarsi fenomeni sia dell’uno che dell’altro periodo climatico.

Il periodo migliore per un viaggio nelle Filippine va da dicembre ad aprile, meglio ancora i mesi di febbraio e marzo quando le temperature sono un po’ meno calde e afose.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta le tabelle seguenti.

 Link utili

Per maggiori informazioni sulle Filippine
http://itsmorefuninthephilippines.co.uk/
http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/filippine

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti

  1. Antonio ha detto:

    Le due centrali di Dicembre potrebbero costituire un rischio?
    Grazie !!

    • QuandoAndare.info ha detto:

      Ciao Antonio, dicembre è un buon periodo, inizia la stagione secca nella zona occidentale e centrale delle Filippine. Nelle isole orientali piove un po’ tutto l’anno.
      A volte la stagione monsonica estiva si è protratta fino ai primi di dicembre, ma da metà mese direi che tu possa star tranquillo.

      Se ti piace la nostra pagina facebook condividila con i tuoi amici, grazie!