Ucraina

La nostra valutazione per mese

“Conflitto armato in corso contro la Federazione Russa”

L’Ucraina assieme alla Bielorussia si colloca nel cuore dell’Europa orientale ed assieme costituiscono il confine europeo con il continente asiatico. Terra di contrasti, e contesa tra Russia ed Europa, l’Ucraina reca l’impronta di entrambe le culture. Da est ad ovest cambiano la lingua, la religione, gli usi e le tradizioni.
Il paese infatti è molto esteso, ha una lunghezza di ben 1500 km dal confino europeo fino al confine con la Russia, mentre dal confine con la Bielorussia a nord fino a Sebastopoli sul Mar Nero a sud scorrono altri 1000 km. Non ha sbocchi sul mare ad eccezione del grande Mar Nero, ed è occupata principalmente da pianure, steppe e numerosi fiumi, il più grosso è il Nipro (Dnepr in ucraino) che divide in due la città di Kiev e attraversa l’Ucraina da nord a sud, sfociando nel Mar Nero.

Cosa vedere in Ucraina?

Un viaggio in Ucraina si suddivide soprattutto tra Kiev e Leopoli, le due città più grandi e con una ricchezza culturale strabiliante che ha convinto l’Unesco a dichiarare il centro storico di Leopoli e la Cattedrale di Santa Sofia a Kiev Patrimoni Mondiali dell’umanità.

Non perdetevi quindi Piazza Rynok a Leopoli (L’viv in ucraino) la piazza mitteleuropea più bella di tutta l’Ucraina. Proseguite verso i quartieri ebraico ed armeno, continuate ad ammirare le numerose chiese, le cattedrali ed i castelli fuori città. Con un treno veloce vi sposterete a Kiev, la capitale, una città dal fascino russo, culla della chiesa ortodossa in Ucraina. Vi muoverete tra la città vecchia, l’antica Cattedrale di Santa Sofia, il Monastero dorato di San Michele situato in cima ad una collina, la bellissima Cattedrale di San Vladimiro, il Teatro Nazionale dell’Opera, le altre chiese e cattedrali oltre a musei, piazze e vicoli che vi conquisteranno.

Se volete proseguire verso il sud del paese incontrerete le paludi dove pullulano una gran quantità di specie di uccelli, oppure vi potete spingere fino alle coste del Mar Nero per godervi la vivacità delle località durante i mesi estivi. Odessa è la meta sul Mar Nero più frequentata dai turisti, con il suo bel centro storico, l’enorme porto dove sbarcano i commerci più importanti del paese e la sua lunga scalinata che porta al mare. Bella da scoprire è anche Kharkiv, una città vivace e giovanile che nasconde un passato da capitale dell’Ucraina, ma anche Chernihiv e Yalta hanno i loro tesori nascosti. Ad ovest potete anche dedicarvi ai paesaggi naturalistici del Parco Nazionale dei Carpazi, belli i trekking per ammirare i verdi panorami dalla cima delle vette, oppure potete imbattervi nei piccoli villaggi con le loro chiese in legno ed i castelli dispersi qua e là. Il paese è enorme è non basta un viaggio per vederlo tutto.

Quando andare in Ucraina per godersi le sue bellezze?

Clima

Il clima dell’Ucraina è di tipo continentale con inverni freddi ed estati miti e fresche, che diventano più calde scendendo verso sud nelle località che si affacciano al Mar Nero che con le sue acque mitiga il clima costiero. A sud gli inverni sono meno rigidi e le precipitazioni meno abbondanti.

Gli inverni in Ucraina sono particolarmente freddi soprattutto quando scendono dalla Russia le correnti gelide che portano venti gelidi e neve. Le temperature possono raggiungere diversi gradi sotto lo zero anche durante il giorno, specialmente nei mesi di gennaio e febbraio. Dal mese di aprile inizia il disgelo, con la primavera le temperature si alzano e raggiungono mediamente i 21°C di giorno nel mese di maggio. Da giugno aumentano le precipitazioni a carattere piovoso, con una media di circa 13 giorni di pioggia al mese, le temperature si alzano fino ai 24°C le massime e 14°C le minime. Il sole durante l’estate è più presente rispetto all’inverno che riserva spesso cieli grigi e annuvolati. Scendendo verso sud le temperature si fanno molto più alte e raggiungono anche i 30°C a luglio sulla costa del Mar Nero. Durante l’autunno le temperature iniziano a scendere, ma fino ad ottobre si mantengono sopra lo zero, e le precipitazioni cadono meno frequentamente, settembre ed ottobre sono infatti i mesi più secchi. A novembre iniziano le prime gelate ed il freddo si fa sentire più insistentemente, tra fine mese ed i primi di dicembre si entra già nel pieno dell’inverno.

Il periodo migliore per un viaggio in Ucraina è durante la tarda primavera e l’inizio dell’autunno quando le temperature sono miti rispetto a quelle rigide dell’inverno e le precipitazioni meno abbondanti rispetto all’estate, anche se quest’ultima non è da escludere del tutto.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta i seguenti dati.

Meteo in corso

A questo link trovate le previsioni del tempo per i prossimi giorni, prima di partire consultatele per decidere cosa mettere in valigia: 3bmeteo/kiev

Link utili

ukraine.ua/explore/ 

Annotazioni

Segnalazioni: Attenzione alle tensioni presso le zone di confine con la Russia ad est, nel Donbass ed in Crimea.

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *