Tanzania

La nostra valutazione per mese

Un viaggio in Tanzania può soddisfare sia la voglia di safari che il desiderio di mare. La natura sarà la protagonista del vostro viaggio. Si dice che il safari in Tanzania sia tra i più belli al mondo, sia per varietà di fauna e flora, sia per atmosfera ed emozioni che può regalare. Per la vacanza di mare a Zanzibar (regione semi-autonoma della Tanzania) abbiamo dedicato un articolo a parte che trovate a questa pagina: Zanzibar.

Cosa ti aspetta in Tanzania?

I parchi naturalistici più importanti sono:

  • il Tarangire, con il corso d’acqua omonimo che lo attraversa e lo divide in due, è la meta ideale per osservare i branchi di elefanti mentre diversi alberi di baobab fanno da cornice al parco;
  • il Serengeti – il più bello di tutta l’Africa “dicono”- qui trovate enormi mandrie di predatori e prede che attraversano fiumi invasi dai coccodrilli;
  • l’area protetta del Ngorongoro, dove i laghi sono l’habitat ideale di numerosi uccelli selvatici e dove zebre, gnu, antilopi e leoni si contendono il territorio sconfinato;
  • il Manyara dove si alternano savana, foresta e bush; oltre alle numerose varietà di animali nel parco vive una cospicua colonia di babbuini.

Nella valle del Rift ci sono molti villaggi Masai da scoprire, nei dintorni sorgono le coltivazioni di banane, riso e mais che danno sostentamento ai loro abitanti. I Masai vi potranno accompagnare in una camminata nella valle dove scoprire le altre bellezze naturalistiche dell’Africa centrale, come i fenicotteri rosa che pasteggiano sulle rive di un lago nella regione di Arusha, o ammirare le cascate e fare un bagno nelle acque limpide dove queste si tuffano.

Se non volete imbarcarvi per Zanzibar, potete godervi il mare della Tanzania che offre ben 800 km di costa, con spiagge bianche punteggiate da palme ed accarezzate da acque cristalline. Le località di mare non sono molto frequentate dal turismo che preferisce il vicino Zanzibar per una pausa di sole e spiagge, ma le più conosciute sono Pangani nella costa settentrionale, Oyster Bay nei pressi di Dar es Salaam e la vivace spiaggia di Kunduchi.

Quando andare in Tanzania per godervi tutto questo?

Clima

Il clima della Tanzania è di tipo tropicale e non riporta una grande differenza tra le temperature invernali e quelle estive (da ricordare che le stagioni sono invertite rispetto alle nostre). Le temperature durante tutto l’anno oscillano tra i 20°C ed i 30°C, aumentando nella zona costiera ed a Zanzibar e diminuendo nelle zone montuose, come il Kilimangiaro, dove possono raggiungere anche lo zero termico.

Ci sono due stagioni secche in Tanzania, il periodo più secco e quindi maggiormente sopportabile è l’inverno tra maggio ed ottobre, ma anche i mesi di gennaio e febbraio sono poco piovosi. Per gli appassionati di Safari, è utile sapere che nella parte a nord (Serengeti e dintorni) tra gennaio e febbraio potrebbe essere difficile avvistare gli animali della savana, migrati nelle zone più umide del Kenya. Il periodo delle piogge invece si sviluppa tra dicembre ed aprile al sud e tra ottobre-dicembre e marzo-maggio al nord, il clima in questo periodo è umido e più caldo.

Per gli amanti della natura selvaggia quindi si consiglia di frequentare i parchi della Tanzania nel periodo da maggio ad ottobre, giugno e luglio per le migrazioni degli gnu e delle zebre nella zona del Serengeti. Per gli escursionisti praticanti il bird-watching, nel Serengeti è preferibile il periodo delle piogge tra novembre ed aprile.

Per una vacanza al mare negli 800 km di costa, i mesi di luglio, agosto e settembre sono i migliori, con un clima secco e temperature sopportabili, ma si possono apprezzare sole e spiagge anche nei mesi di gennaio e febbraio con scarse piogge, ma temperature elevate.

Per un tour completo, safari più mare, i mesi più adatti sono sicuramente luglio, agosto e settembre.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta i seguenti dati.


Annotazioni

Segnalazioni: si è verificato qualche episodio di criminalità (scippi e rapine) anche a Zanzibar.

Suggerimenti: portare con sè sempre un repellente per insetti.

Link utili

http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/tanzania.html

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

45 commenti

  1. CHIARA ha detto:

    Buonasera, l ultima settimana di ottobre quale è la zoma migliore dove andare? Sono già stata a nord ovest, sopra Port Louis, e non mi è piaciuto tanto perchè la barriera corallina era molto vicina e c erano molte navi che passavano davanti…. vorrei un posto con un mare più simile a Maldive…. dove mi consigliate? Grazie

  2. Davide ha detto:

    ciao noi vorremmo partire in luna di miele il 25 maggio, cosa ci consigliate di vedere? siamo stati in Kenya inverno scorso ci piacerebbe ancora fare quattro giorni di safari e il resto mare. grazie

  3. ANNA ha detto:

    Mi hanno detto che per vedere gli animali il periodo migliore è gennaio/febbraio perché migrano , qiondi se ne vedono tantissimi. E’ vero?

  4. Andrea ha detto:

    Buongiorno, sto oragnizzando safari in Tanzania: Kilimanjaro – Parco Tarangire – Ngorongoro – Parco Serengeti – Parco Lake Manyara. Vorrei sapere com’è il periodo dell’ultima settimana di novembre e cosa potrei aspettarmi. Grazie mille

    • QuandoAndare.info ha detto:

      Ciao Andrea, buon periodo fine novembre, troverai tempo soleggiato, temperature sui 30 gradi, qualche temporale passeggero.

  5. Ariel ha detto:

    Ciao io e la mia ragazza vorremmo fare dal 15ago al 1°settembre in Tanzania, Un bel mix tra mare ed escursioni. Quale itinerario ci consiglieresti, considerando anche che la Tanzania è molto grande e che non vorremmo perdere troppo tempo e soldi negli spostamenti?

    • QuandoAndare.info ha detto:

      Ciao Ariel, periodo perfetto tra Safari ed il mare di Zanzibar, oppure senza prendere voli verso le isole tanzaniane potete fermarvi nelle spiagge sulla costa, anch’esse di sabbia bianca e bagnate da acque cristalline, come a Dar Es Salaam, con spiagge più selvagge, frequentate da pescatori, per questo più autentiche. Per il safari non può mancare il classico cratere del Ngorongoro o il più vicino Mkomazi National Park.