Nel mar delle Andamane: la Thailandia del sud

Il mar delle Andamane, situato ad ovest della costa thailandese, a sud della Birmania, compreso nell’Oceano Indiano, è ricco di isolotti e spiagge. Nella costa thailandese, da Phuket alle isole al largo di Satun, è un susseguirsi continuo di lingue di sabbia bianca,  una ricca vegetazione di palmeti e mangrovie, spuntoni di roccia che sbucano dalle acque limpide e calde, perfette per le immersioni, lo snorkeling e gli sport d’acqua.

Thailandia, Phi phi island
Thailandia, Phi phi island

Meta ideale anche per chi cerca ritmi di vita rilassanti e temperature piacevoli tutto l’anno, specie durante il nostro inverno quando siamo spesso alla ricerca di sole e di un po’ di abbronzatura.

Il periodo ideale per un viaggio nelle paradisiache isole della Thailandia del sud è compreso nei mesi da dicembre a marzo, quando la stagione secca, prima dell’arrivo dei monsoni che si scatenano da maggio e  soprattutto nel mese di ottobre, permette di godere al meglio il suo clima gradevole.
Con una temperatura media dell’aria di 32° C e quella dell’acqua intorno ai 30° C  tutto l’anno, è la meta ideale per le vostre vacanze ai tropici all’insegna delle spiagge, del mare e delle lunghe nuotate nelle sue acque cristalline, evitando naturalmente il periodo dei monsoni della Thailandia.

Koh Lipe beach resort, Thailandia
Koh Lipe beach resort, Thailandia

Le spiagge ed i centri turistici sono presenti in abbondanza su tutta la costa e su tutte le isole del mare delle Andamane. Molte hanno raggiunto dimensioni ad alto carattere commerciale, mentre molte altre località rimangono ancora selvagge, soprattutto nelle isole all’interno dei parchi marini nazionali.

Si parte da Phuket, ormai sfruttata dal turismo di massa da decenni, ricca di locali e resort mantiene ancora il suo fascino orientale ed i colori affascinanti delle più belle spiagge tropicali, tra mare cristallino, coste rocciose e vegetazione rigogliosa.

La zona di Krabi è caratterizzata da baie tra le più belle della Thailandia, con i suoi faraglioni a picco sul mare e scogliere calcaree che celano spiagge di sabbia bianca accarezzate dalla ricca foresta pluviale. Per esempio in molti conoscono Phi Phi Island ed il suo inconfondibile profilo.

La regione di Ko Lanta, formata da una cinquantina di isole, è contraddistinta da angoli di sabbia e palme da cocco a ridosso del mare turchese dove vivono coloratissimi pesci tropicali. Da Trang a Satun è un susseguirsi di parchi nazionali marini, insieme di isole incontaminate e di isole abitate dai thailandesi.

Tra i più bei parchi marini merita sicuramente una visita Ko Tarutao: isolata dal resto, ha le più belle spiagge della Thailandia, affacciate a spettacolari barriere coralline, piantagioni pluviali, cascate e cave, e vi risiedono inoltre numerosi esemplari di  tartarughe. Una tra le isole più belle del parco marino è Ko Lipe, anche se negli ultimi anni sono sorte molte strutture che hanno cambiato lo spirito selvaggio dell’isola di una decina d’anni fa. Rimane comunque uno dei paradisi tropicali tra i più straordinari, con la sua candida sabbia bianca, l’azzurro del mare cristallino, le floride e rigogliose palme da cocco. Tra i resort dell’isola c’è il Lipe Resort, ben incastonato nella natura di Ko Lipe si può raggiungere via mare in modo semplice.

Infine, l’arrivo a Bangkok  dei voli internazionali, prima di catapultarvi nelle isole del sud,  vi permetterà di trascorrere anche qualche giorno alla scoperta della cultura buddhista, dei ricchissimi e colorati templi, dei mercati galleggianti, del profumato cibo thailandese, e perché no degli acquisti all’interno dei colossali e moderni centri commerciali della città.

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti

  1. Laura Rosati ha detto:

    Mi interessa avere informazioni su catamarano alle Andamane per capodanno. Posto donna singolo. Durata della vacanza 15-20 giorni