Nuova Zelanda

La nostra valutazione per mese

La Nuova Zelanda è costituita principalmente da due isole, l’Isola del Nord e l’Isola del Sud, e da numerose altre isole più piccole. In un angolino che a noi sembra così lontano e nascosto, le isole sono immerse nella parte meridionale dell’Oceano Pacifico e distano dalla terra più vicina, l’Australia, di circa 2000 chilometri.

Tra felci e piante di mimosa, vulcani e geyser, numerosi sono i parchi nazionali dove cogliere le migliori ricchezze naturalistiche del Paese. Attraverso la protezione delle specie, all’interno dei parchi forestali e delle riserve marine, la Nuova Zelanda è riuscita a conservare molti esemplari unici per l’ecosistema, tra cui il kiwi, l’uccello simbolo del Paese.
Con un viaggio in Nuova Zelanda conoscerete quelle terre da favola che hanno animato la storia del Signore degli anelli, ossia la “terra di mezzo”. Potrete addentrarvi nella cultura del popolo polinesiano nativo dei Maori, navigare i numerosi laghi, praticare il trekking tra le cime della catene montuose dell’Isola del Sud o “surfare” tra le onde dell’Oceano Pacifico come amano tanto fare i neozelandesi. Molti la considerano anche come meta per l’inizio di una nuova vita. I trasferimenti in Nuova Zelanda per lavoro e/o per arricchire la propria cultura con un esperienza avventurosa è molto comune tra i giovani, e meno giovani, di oggi. A questo simpatico blog, torzeando.com, troverete la storia di una ragazza che l’ha fatto.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima della Nuova Zelanda è influenzato dalle acque dell’oceano che le stanno intorno. Ha un clima temperato con inverni non eccessivamente freddi ed estati non eccessivamente calde, ma le precipitazioni cadono costanti, e a tratti abbondanti, tutto l’anno.
Premettendo che le stagioni sono invertite rispetto alle nostre, durante l’inverno da giugno ad agosto le precipitazioni sono molto più intense in quasi tutto il paese e nei rilievi montuosi cade spesso la neve, mentre i mesi meno piovosi sono quelli estivi tra ottobre ed aprile.
Le condizioni climatiche cambiano molto tra l’Isola del Sud e l’Isola del Nord. La prima ha temperature più fresche e precipitazioni più abbondanti nella costa occidentale, un clima più secco invece nella costa orientale, la regione meno piovosa della Nuova Zelanda. Nell’Isola del Nord le precipitazioni sono abbondanti e ben distribuite durante tutto l’arco dell’anno. La città di Auckland nell’Isola del Nord è la più piovosa del Paese.
Il periodo ideale per un viaggio in Nuova Zelanda va da dicembre a febbraio per godere di temperature gradevoli e clima più secco. Vanno bene anche ottobre e novembre, marzo e aprile, anche se le temperature sono un po’ più fresche e c’è qualche giornata annuvolata ed umida in più.
L’acqua del mare è più calda durante l’estate, specialmente da dicembre a febbraio, nell’Isola del Nord; mentre al sud le temperature in immersione sono molto più rigide, mediamente intorno ai 12°C all’estremo sud.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta le tabelle seguenti.


Link utili

www.newzealand.com/

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *