Giordania

La nostra valutazione per mese

Nel cuore del Medio Oriente e a nord della penisola arabica, scolpita in un paesaggio desertico e roccioso giace la Giordania. Con un piccolo sbocco sul Mar Rosso a ovest del Wadi Rum, detto anche Valle della Luna, dove i resti dell’epoca preistorica sono ancora presenti sulle superfici rupestri dell’area desertica, la Giordania detiene uno dei primati più importanti per quanto riguarda la bellezza paesaggistica. Possiede panorami mozzafiato tra i più spettacolari al mondo.

Il Wadi Rum ha ispirato molti scrittori di libri e di film dei nostri tempi. Diverse tribù beduine vivono ancora nell’area desertica protetta e le tradizioni permangono ancora ben vive tra la loro gente.

La Giordania con Petra dona misteriosità e magia, riesce a suscitare nei suoi visitatori meraviglia e stupore, per la sua posizione incastonata in un’area isolata e montagnosa nascosta tra profondi canyon, per i suoi colori che vanno da tutte le tonalità del rosa della pietra, al giallo ocra della terra polverosa ed al rosso fuoco del tramonto, per la sua architettura antica con i famosi templi funerari alti fino a 40 metri, scalfiti nella roccia ed intrinsechi con la montagna che li sorregge. Un tour è il modo migliore per visitare la Giordania, perché oltre a Petra c’è la capitale Amman, dove l’antico e il moderno, sempre più dirompente, convivono con armonia, il Mar Morto dove godere di tutti i suoi benefici con un bagno nelle sue acque salate, il monte Nebo dalla cui cima si può ammirare la Terra Santa e con lo sguardo arrivare fino a Gerusalemme. Il modo migliore per conoscere il deserto è un tour in jeep, fermandosi per la notte dopo una cena in un campo tendato, nel perfetto silenzio e sotto il chiarore di un letto di stelle che solo in questi luoghi sa essere così luminoso.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima della Giordania è prevalentemente arido e siccitoso, si differenzia solamente nella zona settentrionale ed occidentale del paese, con un clima temperato caratterizzato da inverni freschi e umidi ed estati calde e secche. Nel resto del paese si riscontra un clima siccitoso con piogge scarse e temperature alte che durante l’estate sfiorano spesso i 40°C. Le escursioni termiche giornaliere sono importanti in tutto il paese e per tutto l’anno.

Le piogge al nord cadono soprattutto tra dicembre e marzo con valori medi comunque tollerabili, mediamente sui 7-8 cm al mese, mentre al sud piove molto di rado. Sempre al nord, le temperature durante l’inverno si aggirano intorno ai 4°C le minime e i 14°C le massime, mentre durante l’estate il caldo si accende con temperature che passano dai 17°C la notte ai 31°C di giorno. Al sud gli inverni sono più miti con temperature tra i 10 e i 22°C, ad aprile iniziano ad innalzarsi i valori fino a raggiungere i bollenti 40°C di giorno e i 25°C la notte.

Per gran parte del territorio la Giordania è occupata da un altopiano con altitudini diverse, che possono portare a delle piccole variazioni di clima e di temperature, qualche volta nelle località più alte può anche cadere la neve durante l’inverno e le temperature possono scendere di qualche grado sotto lo zero, come ad esempio ad Amman.

Petra si trova a sud, a nord di Aqaba, dove il clima desertico e la scarsità di piogge rendono il territorio arido e brullo e le temperature nei mesi di luglio ed agosto molto alte.

Il periodo migliore per un viaggio in Giordania è durante la primavera e l’autunno, aprile-maggio e ottobre-novembre, evitando così le roventi temperature dell’estate ed il clima freddo sull’altopiano giordano durante l’inverno. Per chi non è spaventato da qualche grado in più o in meno vanno bene anche gli altri mesi dell’anno.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta le tabelle seguenti.


Annotazioni

Segnalazioni: seguire le indicazioni sulla sicurezza e sui comportamenti da adottare illustrati alla pagina di cui al link qui sotto.

Link utili

http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/giordania.html

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *