Quando andare ai Caraibi?

Caraibi

I Caraibi sono nell’immaginario collettivo il sogno che vorremmo realizzare almeno una volta nella vita. Quell’idea, che chiunque vorrebbe provare, di calore sulla pelle, luce bianca ovunque, brezza leggera tra i capelli all’ombra di una palma da cocco e occhi pieni di blu e di tutte le sue sfumature.

Tornare da un lungo viaggio, scendere dall’aereo con la soddisfazione stampata sul volto per il colorito ambrato della pelle camminando in mezzo ai visi pallidi delle nostre città, è quel piccolo sogno che diventa realtà e che è ormai alla portata di tutti. Basta non aver paura di volare! Perché le ore di volo sono almeno dieci, pertanto mettersi il cuore in pace durante il viaggio, senza scalpitare dall’ansia dell’arrivo, è la cosa migliore da fare.

In meno di mezza giornata sarete catapultati ai Caraibi, e in qualche isola o terra ferma compresa nell’area dell’America centrale, che si affaccia all’omonimo Mar dei Caraibi, troverete quello che avete tanto cercato.

Si tratta soprattutto di isole, tra le Piccole e Grandi Antille, e le Bahamas. Le isole più grandi sono Cuba, Repubblica Dominicana, Haiti, Bahamas, Porto Rico, Giamaica, tra le più piccole Antigua e Barbuda, le isole Vergini, Anguilla, Martinica, Turks e Caikos, Cayman, Aruba. I paesi del litorale americano che si affacciano al Mar dei Caraibi sono Colombia, Costa Rica, Messico, Belize, Panama, Honduras, Venezuela, Guatemala, Nicaragua, Stati Uniti.

caraibi-sera

Il clima ai Caraibi è di tipo tropicale con temperature alte tutto l’anno, piogge abbondanti durante il periodo umido e mare caldo con temperature accettabili per un bagno in ogni mese dell’anno. La media della temperatura massima annua ai Caraibi è di 29°C.

Il miglior periodo per un viaggio ai Caraibi va da dicembre a metà aprile, sono i mesi che vanno bene per tutti i paesi caraibici. Anche se qualche rovescio si potrebbe comunque verificare in questa stagione più secca, si tratterrà solo di qualche temporale pomeridiano o di piogge che non avranno una lunga durata. L’aria sarà meno umida e le temperature saranno alte ma meno intense.

Da maggio iniziano a presentarsi più frequentemente le piogge, che da agosto fino ad ottobre possono mutare in uragani e tempeste tropicali, creando non pochi disagi, anche se gli eventi più violenti non sono così frequenti. L’aria in questi mesi è afosa e l’umidità è una costante, le temperature sono un po’ più alte rispetto ai mesi invernali e potrebbero essere insopportabili. Anche durante l’estate, però, se non ci spaventa qualche temporale qua e là e le alte temperature, i Caraibi possono essere una delle mete per chi non può viaggiare durante l’inverno e vuole comunque vivere l’esperienza tutto palme, mare e relax.

Tra le isole meno piovose vi segnaliamo Anguilla, Antigua e Barbuda, Turks e Caicos. Possono andare bene anche durante l’estate, quando solo qualche temporale può disturbare il turista in cerca di sole e gli uragani si presentano in rarissimi casi.

Alla pagina America centro-meridionale tra le schede dei vari paesi troverete anche quelle dei paesi caraibici con tutte le informazioni climatiche dettagliate.

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *