La crociera romantica sul bel Danubio blu

La crociera non è solo mare e sguardi infiniti nel blu che tocca l’orizzonte e si fonde con il cielo, ma anche acque verdi di un fiume le cui sponde sono abbracciate dalla natura verdeggiante e selvaggia. Si attraversano le città che proprio qui hanno poggiato la loro prima pietra perché proprio il fiume fu fonte di ricchezza in un passato dove il commercio non si faceva con i treni e gli aerei, o su strada, ma scorreva veloce e pratico solo sulle liquide vie fluviali che collegavano il nostro vecchio continente. Ancora oggi l’importanza di questa via di trasporto ha la sua rilevanza economica, ma anche turistica. Ed appunto qui ci colleghiamo noi, con la crociera multiculturale sul bel Danubio blu.

Dalla Foresta Nera in Germania al Mar Nero, il Danubio si estende per quasi 2900 chilometri, la larghezza e la profondità del bacino permettono la navigazione a molte navi di grande portata, incluse le navi da crociera. Il fiume nasce nell’area montuosa della Germania meridionale dall’unione di due fiumi minori e sfocia attraverso un importate delta nelle acque dolci del Mar Nero.

Gran parte delle crociere partono da Vienna, attraversano Bratislava ed arrivano a Budapest per un viaggio più breve, oppure si protraggono fino alla Romania per una crociera che può toccare anche gli 11 giorni, a voi la scelta perché il tragitto si può compiere anche al contrario.

Salperete alla scoperta di città meravigliose come Vienna per ammirare l’architettura barocca del Castello del Belvedere uno dei più belli d’Europa, il Castello Schoennbrunn patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e magari provare un concerto di musica classica dove poter udire il romantico valzer “Sul bel Danubio blu” del figlio omonimo di Johann Strauss.

Vienna, Castello del Belvedere

Proseguirete alla volta di Bratislava dove dall’alto il suo castello domina il Danubio. Non potete perdervi la Cattedrale di San Martino e la curiosa Chiesa Blu, dedicata a Santa Elisabetta, dipinta di turchese e dall’aspetto fiabesco. Non lascerete la città senza aver provato il piatto slovacco per eccellenza gli gnocchi al formaggio di pecora accompagnati dal gulash, una prelibatezza.

Il Danubio a Bratislava, il castello

Ci si ritrova poi improvvisamente davanti alla magnificenza di una delle città più belle dell’est, Budapest. Inconfondibile il suo skyline caratterizzato dal Ponte della Catene e nello sfondo la facciata del Palazzo del Parlamento con le sue guglie bianche e le cupole rosse. E allora non smetterete di addentrarvi nella città per esplorare Buda e dall’altra sponda Pest, così diverse tra loro ma unite dalla storia e dai numerosi ponti che attraversano il Danubio. La Chiesa di Mattia a Pest è una delle costruzioni più interessanti di Budapest e con una sosta al Caffè New York a Buda vi permetterà di fare un viaggio nel passato.

Il Danubio a Budapest

Con un’escursione giornaliera da Vidin potrete raggiungere Sofia in Bulgaria. Una città dalle tante sfaccettature, con il suo centro storico tra i più antichi d’Europa. Troverete una grande varietà artistica e storica, ad esempio passerete dalla chiesa paleocristiana di San Giorgio in mattoni rossi alle cupole dorate della cattedrale ortodossa di Aleksandr Nevskij. Quattro passi per Viale Vitosha fino a raggiungere il Parco Yuzhen vi permetteranno di conoscere meglio la città ed i suoi cittadini, passando nel bel mezzo di negozi e locali.

Sofia, la cattedrale ortodossa

Il periodo migliore per una crociera sul Danubio è sicuramente la tarda primavera e l’estate, per godere delle belle giornate di sole e le temperature gradevoli che vi permetteranno di visitare meglio le città interessate dalla navigazione per un viaggio variegato e completo. Le crociere sul Danubio vengono svolte anche durante l’inverno ma con itinerari più brevi, di solito Vienna-Budapest, a causa di problemi con la navigazione nel caso il livello delle acque ne impedisse la prosecuzione. Tra le crociere sul Danubio più interessanti del web abbiamo trovato queste di Giver Viaggi.

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *