Holi: la festa dei colori. Ma dove? E quando?

La “vittoria del bene sul male” è il motivo principale per cui si festeggia il Festival di Holi, il festival indiano di origine religiosa. In tutta l’India, da nord a sud, la notte prima del grande giorno la gente prega attraverso dei rituali indù davanti ad un grande falò affinché tutto il male che portano dentro, venga bruciato dalle fiamme infuocate del grande falò. Il giorno successivo si festeggia il successo della vittoria del bene con una festa che va avanti tutto il giorno e che è caratterizzata da una grande allegria e da un’immensità di colori. Volano polveri colorate (gulal)  che come nuvole variopinte si appoggiano sul capo, sui vestiti, sulla pelle della gente, cadono a terra e riempiono le strade di una luce magica e giocosa, diversa dal solito grigiore quotidiano.

C’è un’antica leggenda che narra le origini di Holi e parla di uno dei mali peggiori: l’odio di un padre verso il proprio figlio. Il demone Hiranyakashyap cospirò con sua sorella Holika per uccidere il figlio Prahlad. L’unica colpa di Prahlad era di essere un grande seguace della divinità Vishnu, anziché del padre (grande demone immortale). Tuttavia la missione non ha avuto successo ed il figlio fu salvato dalla grazia di Vishnu mentre la zia veniva consumata dal fuoco di un falò.

Ma quando si festeggia il Festival di Holi?

Il festival ha una durata di due giorni, precisamente una notte ed il giorno seguente durante la primavera. Non c’è una data precisa del calendario, perché la festa si svolge in una notte di luna piena e segue il calendario induista. Ma di solito la notte di Holi cade tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo. Nel 2018 le giornate interessate dal festival di Holi sono il 1 ed il 2 marzo.

Tutto inizia la sera con un grande falò dove riporre ed eliminare tutti i mali che tormentano l’animo di ogni persona che vi partecipa. Una pentola colma di nuovi semi d’orzo viene posta sotto la pira di legna. Mentre il fuoco brucia i semi, la gente li consuma. Spesso vengono fatte previsioni sul raccolto futuro in base alla condizione dei semi o alla direzione delle fiamme. Le ceneri di questo fuoco sono considerate di buon auspicio e spesso, con i frammenti di legno fumanti, vengono portate a casa. Gli indiani accendono i fuochi delle loro case con queste braci e conservano le ceneri che li proteggeranno tutto l’anno contro i mali e le malattie.

Il giorno del festival si inizia dal primo mattino con canti e suoni, la gente si riversa sulle strade delle città o dei villaggi, l’aria si riempie di colori, ci si incontra con amici e parenti e ci si colora a vicenda, si scherza anche con l’acqua e si abbonda di prelibatezze dolci della festa.

E dove si festeggia il Festival di Holi?

Holi è un festival importante osservato in tutta l’India. In genere l’atmosfera più festiva del Holi Festival si trova nell’India del Nord, specialmente nel Triangolo d’oro Turistico dell’India (Delhi, Jaipur, Agra). La festa è più vivida e giubilante di quella della zona meridionale dell’India, che è piuttosto solenne e più incentrata sulla religione e sui rituali nei templi. Comunque il festival di Holi si celebra in ogni angolo delle città, quindi non preoccupatevi di perdervi l’evento.
Il festival di Holi è onorato con diverse usanze e celebrazioni in ogni regione dell’India in modo diverso. Nel resto del paese, quindi ad esclusione di Delhi, Jaipur, Agra dove il festival è riservato anche ai turisti, la festa è celebrata soprattutto dalla gente locale. Noi crediamo che siano proprio questi gli Holi Festival più autentici.

Negli ultimi anni il festival di Holi per la sua unicità e la festosità dell’evento viene celebrato anche in altri paesi del mondo, persino in occidente perdendo sicuramente la ragione autentica del festeggiamento. Ma le polveri colorate e la sana ribellione ai soliti principi di convivenza stanno conquistando sempre più seguaci, con quel pizzico di pazzia scherzosa che solo il Holi Festival può riservare.

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *