Nevada e Las Vegas

La nostra valutazione per mese

Nevada, Stati Uniti, circa 9800 chilometri dall’Italia, ad est della California ed a nord dell’Arizona, il paese prende il nome dalle catene montuose innevate della Sierra Nevada. Gran parte del suo territorio è desertico e disabitato, la popolazione si concentra nelle città, la capitale Carson City, Reno e Las Vegas.

Il Nevada è stato a lungo sfruttato dai pionieri alla ricerca di oro e argento più di un secolo fa, oggi molti degli antichi villaggi rimangono deserti, delle vere e proprie città fantasma, tantissime e sparse nel territorio nei dintorni della Sierra Nevada. Verso nord vi imbatterete nel tradizionale stile dei Cowboys del vecchio West, poco è cambiato dalle immagini viste nei vecchi film in tv, molti ranch sono disposti ad ospitare i visitatori e far vivere loro lo spirito country. In una piccola area a nord ovest si concentrano le città di Reno e Carson City in prossimità del lago Tahoe, dove la natura abbraccia le due città, ricche di locali e vita notturna, ed offre panorami, paesaggi e scorci unici, apprezzati ogni anno da molti turisti che le scelgono come meta per le loro vacanze. Si prosegue verso sud in direzione Las Vegas per provare la vivacità, gli eccessi, la pazzia e le luci esagerate della città per un divertimento assicurato. Fuori dal lusso di Las Vegas c’è solo il deserto e la magia della Death Valley.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima del Nevada è tra i più aridi degli Stati Uniti, piove raramente e solo sulla Sierra Nevada cade sotto forma di neve durate l’inverno e sotto forma di pioggia durante il resto dell’anno. Al nord e sui rilievi montuosi il freddo è pungente, le temperature scendono di molti gradi sotto lo zero, le estati sono corte e fresche. Verso sud invece il clima si fa desertico, con picchi di caldo che toccano anche i 50°C nella zona della Death Valley nei mesi di luglio ed agosto, mentre gli inverni sono corti e miti. In queste zone piove raramente e la vegetazione è assai scarsa.

L’escursione termica annuale è rilevante in tutto il paese, basti pensare che a Las Vegas si passa dai zero gradi durante le notti invernali ai 40°C e più delle torride giornate di luglio.

Il periodo migliore per un viaggio in Nevada e a Las Vegas va dalla primavera all’autunno, prediligendo questi ultimi rispetto alla piena estate (luglio ed agosto) quando le temperature rendono difficili gli spostamenti ed impossibile la visita della zona desertica nei dintorni di Las Vegas e nella Death Valley (Valle della morte).

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta le tabelle seguenti.


Annotazioni

Suggerimenti: per raggiungere la Death Valley durante la piena estate le guide del posto consigliano di farlo dal tramonto in poi o nelle più fresche ore notturne per godersi l’alba.

Link utili

Sito ufficiale del Turismo in Nevada: travelnevada.com

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *