Senegal

La nostra valutazione per mese

In Senegal troverete una gran varietà di bellezze naturali: dalla savana centrale alle foreste tropicali del sud, dal deserto del nord alle spiagge dal color dell’ambra della costa. Il tutto condito da una buona dose di siti dichiarati dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità”. Ci riferiamo all’isola di Gorée vicino a Dakar, al Parco Nazionale degli Uccelli di Djoudj sulle rive del fiume Senegal, al Parco nazionale di Niokolo-Koba, all’Isola di Saint-Louis, ai Cerchi di Pietra di Senegambia (più di mille monumenti funebri nei pressi del fiume Gambia), al Delta del fiume Saloum con le sue anse serpeggianti ed infine il Paese dei Bassari dove vivono le antiche etnie dei Bassari, Fula e Bedik che preservano ancora intatte le tradizioni culturali primitive.

Durante un viaggio in Senegal non potete inoltre perdervi almeno un giorno nella moderna capitale Dakar e uno shopping al coloratissimo mercato di Sandaga, una tappa al lago rosa di Retba, una distesa d’acqua dalle tinte quasi del fucsia (ecco le foto più significative). I musei, i monumenti storici e le moschee vi illustreranno la cultura islamica della gran parte del popolo senegalese ed il triste passato degli schiavi che furono strappati dalla loro terra e deportati in America.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima tropicale del Senegal è caratterizzato da temperature molto alte e da stagioni ben definite. Il caldo raggiunge valori estremi soprattutto al sud con temperature che sfiorano spesso i 40°C nei mesi di febbraio inoltrato, marzo, aprile e maggio. Salendo verso nord, sulla zona costiera le temperature scendono e si aggirano nei mesi più caldi intorno ai 30°C. Nelle zone interne settentrionali, invece, raggiungono valori massimi intorno ai 40°C durante la primavera e risalgono intorno ai 36°C durante l’autunno.

Le precipitazioni caratterizzano in modo significativo le stagioni climatiche del Senegal. Al sud le piogge sono più abbondanti e cadono per un periodo più lungo, iniziano a giugno e si protraggono fino ad ottobre. I piovaschi si presentano in quantità considerevoli, intorno ai 25-30 cm e 18-20 giorni di pioggia al mese, tra luglio ed agosto. Salendo verso nord la stagione umida si accorcia, inizia a luglio e finisce a settembre, con un picco solitamente tra agosto e settembre con una media di circa 15 cm di pioggia al mese. Le temperature nelle zone settentrionali costiere sono più contenute e non hanno grandi variazioni durante l’anno, si aggirano sui 30-32°C le massime e 17-20°C le minime. Addentrandosi verso le zone lontane dal mare le temperature si alzano soprattutto nel periodo tra febbraio e maggio con picchi di 40°C e le precipitazioni aumentano di intensità.

Nella capitale Dakar le precipitazioni si concentrano tra luglio e settembre, con circa 11 giorni e 18 cm di pioggia nel solo mese di agosto. Le temperature si alzano in particolare tra settembre e novembre raggiungendo circa 31-32°C.

L’acqua del mare è calda per gran parte dell’anno, ma nei mesi più secchi tra febbraio ed aprile si raffredda raggiungendo i 22-23°C nella zona centrale, mentre scende ulteriormente al nord (di circa 2-3°C) e sale di qualche grado verso sud. Durante gli altri mesi la temperatura si alza fino a raggiungere circa i 29°C, specialmente tra agosto ed ottobre.

Il periodo migliore per un viaggio in Senegal va da novembre a febbraio, quando le precipitazioni sono assenti ma le temperature del sud sono più contenute rispetto ai successivi mesi di marzo, aprile, maggio. Sono buoni anche i mesi di ottobre e giugno se la vacanza si limita alla zona costiera di Dakar e dintorni.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta i seguenti dati.

Link utili

Foto nr. 1 By Vincenzo Fotoguru Iaconianni (Vincenzo Fotoguru Iaconianni) [CC BY-SA 2.5], via Wikimedia Commons

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *