Scozia

La nostra valutazione per mese

Tra castelli e scogliere a picco sulle fredde acque del nord, nell’angolo più frastagliato della verde Gran Bretagna sorge la Scozia. Ricca di paesaggi mozzafiato, parchi e riserve naturalistiche, dolci colline e campagne a perdita d’occhio si alternano a piccoli villaggi. Potrete scorgere qua e là qualche circolo megalitico, siti archeologici dove giganteschi menhir disegnano forme misteriose stagliandosi verso il cielo e creando un’atmosfera magica.

Un tour della Scozia è il modo migliore per scoprire le meraviglie di questo mondo naturalistico antico, pieno di storia e tradizioni. Non potete farvi mancare inoltre la visita delle principali città. La capitale Edimburgo senza dubbio è la più versatile, tra modernità e tradizione, nella Città Vecchia e nella Città Nuova. Glasgow, la città più grande della Scozia, anche qui vi è il contrasto continuo tra antico e moderno, in un contesto ricco di musei e gallerie d’arte. Inverness il capoluogo delle Highlands, da vivere girando le vie del centro tra il Castello, la Cattedrale, costeggiando con lunghe camminate il fiume Ness. Per poi uscire dalla città alla scoperta delle verdi pianure delle Highlands, tra castelli e laghi (tra cui il famoso Loch Ness) a cui fanno da sfondo monti rocciosi e colline lussureggianti. Aberdeen, situata direttamente sul mare, con le sue costruzioni in granito e la vita all’aria aperta tra parchi verdeggianti o piccole spiaggette appena fuori dal centro, ricca di locali alla moda e negozi. Non potete sfuggire dalla Scozia senza aver assaggiato il suo profumatissimo whisky.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima della Scozia è mite, con inverni non eccessivamente freddi ed estati mai eccessivamente calde. L’influenza delle correnti provenienti dall’Oceano Atlantico da ovest rende le aree più occidentali le più piovose, anche se mediamente il clima scozzese non può certo ritenersi un clima eccessivamente piovoso. All’incirca cadono 13 cm. di pioggia nei mesi di novembre e dicembre, ed in media 4 cm. ad aprile nella zona orientale del paese. I mesi più piovosi sono quelli dell’autunno e dell’inverno come potete vedere dalle tabelle climatiche qui sotto. Le giornate in Scozia possono però incontrare continue variazioni climatiche nell’arco della stessa giornata e nell’arco di poche miglia di distanza. Insomma la variabilità è la legge di base che regola il clima scozzese, quindi è importante essere pronti ed attrezzati con l’occorrente sia per la pioggia che per il vento, ed il sole. Gli eventi atmosferici non sono mai smisurati, le temperature medie vanno da un minimo di 0°C di gennaio ad un massimo di 19°C di luglio. Il vento che si alza durante l’inverno è di origine polare e a volte rende più fredde le terre settentrionali ed orientali. Queste ondate di freddo non hanno durata prolungata, perché vengono spesso interrotte dalla correnti atlantiche occidentali più miti.
Le lunghe giornate durante la tarda primavera e l’inizio dell’estate sono le migliori per un viaggio in Scozia, quando anche le precipitazioni sono meno frequenti ed i venti meno intensi.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta le tabelle seguenti.


 Link utili

www.visitscotland.com/it-it/

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *