Romania

La nostra valutazione per mese

La Romania confina con ben sei paesi europei e si affaccia al Mar Nero con il suo profilo sud orientale. E’ una terra dalle molte sfaccettature, caratterizzata dalla regione centrale montuosa dei Carpazi, da cui discendono dolci colline ricche di coltivazioni di alberi da frutto, dalle pianure collocate ad ovest e a sud nella Piana del Danubio. In Romania scoprirete chiese, monasteri e castelli dispersi tra i monti e le colline verdeggianti, molti sono diventati siti patrimonio dell’Unesco. Non potete perdervi la caratteristica località di Maramures, ricca di costruzioni in legno dagli intagli più fantasiosi, ed il Delta del Danubio con la più grande riserva naturale europea, che si affaccia al Mar Nero, e in cui abbonda la fauna selvatica tipica delle paludi, piante e uccelli dalle specie più svariate, un vero paradiso terrestre per gli appassionati.

Tappa obbligatoria, prima di dirigersi nelle città, è la Transilvania: regione misteriosa, a cui la letteratura ha voluto regalare fascino e immortalità. Pensiamo ai castelli, dimora del leggendario Conte Dracula, ce ne sono molti e vi permetteranno di immergervi in un mondo fantastico da dove non è facile fuggire. Per finire, il viaggio in Romania non può concludersi senza una visita delle principali città, dalla capitale Bucarest, alla medievale Brasov, a Sighisoara e Timisoara, ed infine a Costanza dove avrete anche la possibilità di rilassarvi sulle spiagge affacciate al Mar Nero.

Ma vediamo ora quando andare in Romania per scoprire tutte le sue bellezze.

Clima

Il clima della Romania è continentale nella zona centro-settentrionale e temperato al sud grazie all’azione mitigatrice delle acque del Mar Nero. Le correnti fredde provenienti dal nord durante i mesi invernali contribuiscono a far scendere notevolmente le temperature, che raggiungono spesso valori sotto lo zero, anche di molti gradi. Durante l’estate, al contrario, specialmente nelle regioni meridionali il caldo secco si fa sentire, con temperature che raggiungono anche i 30°C, soprattutto a luglio ed agosto. Nelle regioni montuose naturalmente le temperature sono molto più basse rispetto alle pianure del sud.

Le precipitazioni in Romania sono moderate e costanti tutto l’anno, a Bucarest per esempio cadono da 4 fino a 8 cm, su 6 giorni, di pioggia al mese (spesso sotto forma di neve nei mesi tra novembre ed aprile). Il periodo più piovoso va da metà maggio a fine giugno, con temporali improvvisi e circa 7 cm e 7 giorni di pioggia al mese.

Il periodo migliore per un viaggio in Romania è durante la primavera o l’autunno, quando le temperature sono più gradevoli rispetto a quelle rigide dell’inverno e a quelle torride dell’estate, senza escludere i mesi estivi per chi vuole anche rilassarsi sulle coste del Mar Nero, che ha una temperatura dell’acqua di circa 27°C in luglio ed agosto.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta i seguenti dati.

Link utili

www.romania.it

romaniatourism.com/index.html

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *