Nicaragua

La nostra valutazione per mese

Il Nicaragua si trova nel cuore dell’America Centrale e confina con l’Honduras ed il Costa Rica. Ad est si affaccia al Mar dei Caraibi con una costa sinuosa e ricca di fauna selvatica che vive nelle rigogliose foreste pluviali delle pianure più interne, ad ovest è bagnata dall’Oceano Pacifico ed è ricoperta da una grande distesa piana dove spiccano numerosi vulcani ed il lago più grande dell’America centrale: il lago Nicaragua. Il Nicaragua detiene un gran numero di riserve ed aree protette per la sua grande varietà faunistica e floristica, dove praticare tra i più bei trekking naturalistici possibili.

Un altro motivo per cui scegliere il Nicaragua come meta di uno dei vostri viaggi sono le città coloniali di Granada e Leon. Granada è una delle città coloniali più antiche dell’America Latina dove i palazzi colorati dell’epoca spagnola, le piazze, i parchi e le tantissime chiese vi porteranno a fare un viaggio nel tempo di 500 anni fa. Leon è il centro più importante per la cultura, l’arte, la letteratura e la storia del Nicaragua, possiamo definirla: la culla dove vengono protette le usanze e le tradizioni antiche, patrimonio culturale del paese. E’ da vedere anche la capitale Managua, con il suo centro storico, la piazza della rivoluzione, le rovine della cattedrale, l’allegria dei suoi abitanti e la particolarità della cucina e dei suoi piatti a base di mais.

Le spiagge sono diverse da una costa all’altra. Sul Pacifico troverete San Juan del Sur con la sua profonda insenatura, meta frequentata da molti turisti amanti del mare e delle spiagge sabbiose. Più a sud c’è Playa La Flor dove nidificano le tartarughe nel periodo che va da gennaio a luglio. In questa zona il mare è perfetto per praticare il surf, dove l’energia delle onde rende questa acque ideali per gli amanti del brivido. La costa orientale caraibica è più frastagliata ed alterna scogli a spiagge di sabbia nera vulcanica. Questo versante del Nicaragua è poco frequentato da chi ama il mare e le spiagge per il clima sfavorevole, sono invece più apprezzate le isole situate davanti alla costa: le Corn Islands, dalla sabbia bianca, il mare turchese ed i stupendi giardini sottomarini ricchi di spugne e coralli.

Ma a questo punto la domanda sorge spontanea, quando andare in Nicaragua? Leggi qui di seguito le informazioni sul clima e sul periodo migliore per organizzare il viaggio.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima del Nicaragua ha caratteristiche diverse a seconda delle tre principali zone geografiche ben definite, ma con temperature che non hanno grandi oscillazioni durante l’arco dell’anno.

L’area dei laghi e del Pacifico ha un clima secco e poche precipitazioni, dove le temperature oscillano tra i 21-23°C le minime e 31-34°C le massime. Le piogge in questa zona si concentrano tra giugno ed ottobre, con un picco durante quest’ultimo quando cadono circa 28 cm di pioggia al mese. I mesi più secchi sono quelli che vanno da dicembre ad aprile, quando le precipitazioni scarseggiano quasi del tutto.

Nella parte centrale del paese l’altezza causata dalle altitudini montuose permette di godere di un clima più fresco ed umido, soprattutto verso est. Nella zona costiera del Mar dei Caraibi il clima si fa tropicale equatoriale con un alto tasso di umidità. Gode infatti di temperature alte, intorno ai 31°C a maggio la più calda e 28°C a gennaio il mese più freddo, ma presenta piogge frequenti ed abbondanti, che si concentrano soprattutto tra giugno ed ottobre. In questa zona il rischio di uragani è alto ed aumenta tra agosto ed ottobre. Le piogge cadono incessanti anche durante il resto dell’anno e concedono una tregua solo a marzo e ad aprile quando i valori pluviometrici si riducono intorno ai 9-10 cm di pioggia al mese.

L’acqua del mare ha una buona balneabilità tutto l’anno, ha una temperatura che oscilla dai 28°C (febbraio) ai 30°C (agosto) per i valori massimi in entrambe le coste e presso le isole al largo del Mar dei Caraibi.

Il periodo migliore per andare in Nicaragua va da dicembre ad aprile nella costa occidentale, mentre rimangono solo marzo ed aprile per la piovosa costa caraibica orientale.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta i seguenti dati.

Annotazioni

Suggerimenti: Se intendete visitare la costa caraibica portate sempre con voi un ombrello od un giubbotto impermeabile per le frequenti piogge.

Link utili

Sito ufficiale www.visitanicaragua.com/

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *