Nepal

La nostra valutazione per mese

Il Nepal, situato tra l’India e la Cina, è attraversato dall’imponente catena montuosa dell’Himalaya che comprende le cime più alte del mondo: Everest, K2 e non solo. Il suo territorio è prevalentemente montuoso ma con dislivelli molto diversi tra loro. E’ ricco di corsi d’acqua, alimentati dalle abbondanti nevi delle alte cime montuose e dai monsoni, che terminano il loro viaggio nel fiume indiano Gange.

La vacanza in Nepal si svolge tra stupa buddhisti, templi, monasteri,  le città reali della Valle di Kathmandu, le pianure del Terai tra rinoceronti, coccodrilli, elefanti e tigri in mezzo ad una rigogliosissima giungla all’interno del Parco Nazionale di Chitwan. Oltre naturalmente a Kathmandu, città ricca di stradine, templi, giardini e botteghe che vendono ogni cosa, incrocierete villaggi tipici ed ancora autentici, legati alle tradizioni nepalesi. Imponenti e onnipresenti le maestose vette nepalesi, con panorami che vi lasceranno incantati.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima del Nepal è suddiviso in zone climatiche a seconda dell’altitudine, con un clima sub-tropicale nelle zone più pianeggianti, un clima temperato nelle zone ad altitudini comprese tra i 1000 ed i 2500 mt. ed un clima rigido oltre tali quote.

C’è una stagione monsonica che influenza notevolmente il clima durante i mesi tra maggio e metà ottobre, le precipitazioni cadono più abbondanti nel versante orientale del Nepal e si concentrano in tutto il paese soprattutto nei mesi di luglio ed agosto. La città più piovosa è Pokhara data la sua posizione geografica a ridosso della catena montuosa. Le temperature nelle zone pianeggianti sono miti durante l’inverno e moto calde e con alti tassi di umidità durante l’estate. Salendo di altitudine le temperature diminuiscono, ma rimangono del tutto accettabili nelle zone intermedie intorno ai 1500 mt., come a Kathmandu che ha inverni non eccessivamente rigidi ed estati un po’ meno calde delle pianure. Oltre i 2500 mt. e sulle cime le temperature scendono di molti gradi sotto lo zero soprattutto durante le notti e durante l’inverno.

Il periodo migliore per un viaggio in Nepal va da novembre ad aprile per evitare il periodo dei monsoni; considerate però le alte temperature e l’inizio dell’afa nei mesi di marzo ed aprile per chi ne soffre particolarmente.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta le tabelle seguenti.

Annotazioni

Segnalazioni: Il paese si sta riprendendo dal tragico terremoto del 2015 ma un altro macigno pesa sul futuro del Nepal: l’embargo dell’India. Potreste trovare qualche difficoltà durante il vostro viaggio in Nepal ma il paese ha un estremo bisogno anche del turismo per uscirne. Consultate gli aggiornamenti al link utile qui sotto.

Suggerimenti: Durante la stagione secca portare sempre con se una giacca o un maglione pesante per la sera o per le zone ad elevate altitudini.

Link utili

http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/nepal.html

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *