Guyana e Suriname

La nostra valutazione per mese

C’è ancora un piccolo angolo inesplorato del Sud America che dobbiamo farvi conoscere ed è costituito dalle Guyana e dal Suriname. Per Guyana in realtà intendiamo quella inglese e quella francese, separate dal Suriname. Sono situati a nord del Brasile e confinano ad ovest con il Venezuela, si affacciano infine all’Oceano Atlantico.

Tre paesi caratterizzati dalla stessa cultura fino alla loro indipendenza. Assoggettati alla colonizzazione europea, oggi parlano tre lingue differenti: l’inglese in Guyana, l’olandese in Suriname ed il francese nella Guyana francese. Il territorio è prevalentemente ricoperto da foreste pluviali, habitat incontaminati, risorse minerarie di bauxite, oro e diamanti. Difficilmente si raggiungono le Guyana ed il Suriname per una vacanza di mare: le spiagge non hanno nulla a che fare con le vicine isole dei Caraibi, e l’acqua del mare è spesso torbida e marrone. Un ottimo motivo per visitare questi paesi è semmai un ambiente naturalistico tra i più belli ed incontaminati al mondo.

Un tour nella Guyana inglese prevede la visita della capitale Georgetown, un mix di palazzi moderni e case coloniali in legno, ed un viaggio nell’entroterra, tra la natura ancora vergine dove ammirare le maestose cascate Kaieteur del fiume Potaro, correre alla scoperta dei villaggi coloniali e delle fortezze olandesi, degli animali selvatici, come il giaguaro, le scimmie, i pappagalli ed il tucano. Un salto nel cuore della natura più incontaminata del Sud America!

Il Suriname riserva un territorio ricco di storia, che riporta alla memoria gli anni bui della schiavitù, la coltivazione delle piantagioni, e il trattamento disumano a cui erano sottoposti gli schiavi. Oggi le piantagioni si sono decimate anche se i villaggi sono ancora popolati. Anche in Suriname le foreste sono rigogliose e ricche di fonti d’acqua; ruscelli, cascate e laghetti rendono questi luoghi particolarmente magici. Per addentrarsi nelle foreste e tra i villaggi, le guide del posto sapranno condurvi e regalarvi scorci indimenticabili, altrimenti difficilmente raggiungibili.

La Guyana francese non è da meno. Con le sue riserve naturali ed il Parco amazzonico al confine con il Brasile, il tour naturalistico vi permetterà di esplorare la moltitudine di biodiversità, un patrimonio vasto ed unico al mondo. Sulla costa si affacciano numerose isole, tra cui l’arcipelago delle Isole della Salvezza, tristemente conosciute per essere state una severa colonia penale francese. Oggi sono mete turistiche frequentate per il mare dai soli americani.

Ma vediamo ora: quando andare in Guyana e Suriname? Le informazioni sul clima vi chiariranno ogni dubbio.

Clima

Il clima di quest’area settentrionale del Sud America è di tipo tropicale. Si passa dal clima tropicale umido della Guyana francese salendo fino al Suriname, al clima tropicale della Guyana inglese. Le temperature sono molto simili nei tre paesi, sono costanti tutto l’anno senza variazioni stagionali, e riportano valori mediamente alti rispetto ai nostri standard. Le temperature minime, infatti, si aggirano tra i 22 ed i 24°C mentre le massime raggiungono i 27-32°C. Insomma fa caldo tutto l’anno. Un caldo umido causato dalle abbondanti piogge che caratterizzano le Guyana ed il Suriname.

Le precipitazioni sono distribuite in due periodi dell’anno e sono più abbondanti nella Guyana francese dove le piogge si riducono solamente per pochi mesi. Vi è una stagione delle piogge lunga che inizia a fine novembre e si protrae fino agli inizi di agosto, con un picco tra maggio e giugno e, in Guyana inglese e nel Suriname, un breve periodo secco di qualche settimana tra febbraio e marzo. Durante la stagione umida piove mediamente 20 giorni al mese e nei mesi più piovosi cadono tra i 30 ed i 50 cm di acqua. Dal mese di agosto le piogge sulle coste delle Guyana e del Suriname si riducono drasticamente ed inizia la stagione secca, con circa una settimana e poco più di 5 cm di pioggia al mese. E’ proprio questo il periodo ideale per visitare le Guyana ed il Suriname.

L’umidità nell’aria è abbondante e presente anche durante i mesi più soleggiati, e questo favorisce la crescita lussureggiante della sua natura onnipresente. Le Guyana ed il Suriname non sono interessati dal passaggio degli uragani tropicali, ma da abbondanti acquazzoni che a volte inondano le città.

Il periodo migliore per andare in Guyana è febbraio/marzo o settembre/ottobre, mentre per il Suriname e la Guyana francese sono preferibili settembre ed ottobre: sono i mesi ideali per evitare le piogge consistenti.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta i seguenti dati.

Segnalazioni

Cercate di fare attenzione quando visitate le città, sono spesso colpite da micro criminalità.

Link utili

www.viaggiaresicuri.it/suriname

www.viaggiaresicuri.it/guyana

www.viaggiaresicuri.it/guyana-francesce

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *