Florida

La nostra valutazione per mese

The Sunshine State annunciano i tabelloni pubblicitari che vedrete appena atterrati sul suolo statunitense nello stato della Florida. Il paese del sole non a caso è situato nella penisola più soleggiata degli Stati Uniti, a sud, affacciata al Mar dei Caraibi proprio davanti a Cuba ed a fianco delle Bahamas. In Florida la vita si svolge soprattutto all’aperto sulle lunghe spiagge, per rilassarsi, socializzare e praticare sport. Ma la Florida non è solo Miami, è molto altro ancora.

Le Florida Keys per esempio, un arcipelago di origini coralline formato da più di 1500 isole, collegate alla terra ferma dal Seven Mile Bridge un ponte lungo quasi 7 miglia (11 km) che parte dalla punta estrema meridionale, sono il luogo ideale per gli appassionati di immersioni. Oppure la città di Orlando attorniata da numerosi parchi divertimento, tra cui il magico Disney World, da dove partire verso la costa per un’immersione nel mondo spaziale di Cape Canaveral e del curioso sito della Nasa. Il Parco Nazionale Everglades con il suo variegato ecosistema vi farà incontrare numerose specie vegetali e animali. A questa pagina del sito viaggi-usa.it trovate tutte le informazioni sulle attrazioni da non perdere.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima della Florida è di tipo subtropicale, umido al nord, influenzato dalle correnti oceaniche e del Golfo del Messico, che rendono le temperature miti durante l’inverno con valori che si aggirano intorno ai 24°C durante il giorno al sud e i 20°C salendo verso le regioni del nord. Nelle ore notturne le temperature raramente scendono sotto i 10°C e questo succede quando giungono dal nord incursioni fredde durante l’inizio dell’inverno e fino a metà marzo, queste ultime abbassano notevolmente i gradi dei termometri nella Florida settentrionale. Nelle zone meridionali, come a Miami e nelle Florida Keys, le temperature sono più alte e gli inverni conseguentemente più caldi. Il mese più freddo è gennaio mentre quello più caldo è agosto.

A partire dalla tarda primavera, tra maggio e giugno, iniziando da sud le precipitazioni si fanno sentire con abbondanza attraverso temporali intensi ma di breve durata. Si crea così, molto spesso, un’umidità costante nell’aria che rende il caldo estivo meno sopportabile rispetto al resto dell’anno. Da dicembre a marzo piove pochissimo, mediamente dai 5 agli 8 giorni al mese, mentre durante l’estate dai 15 ai 20 giorni, con il passaggio di uragani e tifoni specialmente nei mesi tra agosto ed ottobre che si fanno vedere quasi ogni anno.

Il periodo migliore per un viaggio in Florida è incluso tra marzo ed aprile, quando le temperature sono sicuramente ottime per la vita da spiaggia senza la calura e l’afa della piena estate e le precipitazioni sono ancora limitate a singoli fenomeni occasionali. La Florida è comunque una meta che si può visitare tutto l’anno. Durante l’inverno infatti molti americani sono soliti trascorrere le vacanze di natale al caldo della Florida meridionale, lontano dai grigiori e dalla neve del nord. Noi vi sconsigliamo il periodo tra agosto ed ottobre a causa del passaggio frequente degli uragani, sarebbe un gran peccato rovinare la vacanza affrontando la violenza di tali fenomeni che proprio in queste coste hanno dato il peggio di sé in tempi passati.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta le tabelle seguenti.

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *