Danimarca

La nostra valutazione per mese

La Danimarca è la penisola a nord della Germania che si affaccia sul Mare del Nord e sul Mar Baltico, è circondata da numerose isole e fronteggia la Svezia e la Norvegia. Spiagge fredde del nord, fari a picco sul mare, castelli, boschi infiniti, villaggi pittoreschi e città dall’architettura moderna, tutto questo è la Danimarca.

La capitale Copenaghen è una piccola città cosmopolita, dove le costruzioni tipiche dai colori vivaci si affiancano ai palazzi moderni. La città è ricca di botteghe, caffè, ristoranti e può essere visitata agevolmente in bicicletta, come un autentico cittadino danese. E’ bella da vedere anche navigando i canali a bordo di un battello.

Le isole Faroe fanno parte della Danimarca e sono un arcipelago di 18 isole, incontaminate, inesplorate, ancora selvagge. Le isole sono situate lontano dalla Danimarca, in pieno Oceano Atlantico settentrionale, tra l’Islanda e la penisola scandinava. Sono ricche d’acqua, verdeggianti, ideali per dedicarsi all’avvistamento delle numerose specie di uccelli, alla pesca, alle passeggiate a cavallo ed alla scoperta dei villaggi di pescatori. Le isole Faroe sono molto ventose, umide e piuttosto fredde, anche se l’oceano mitiga il clima ed impedisce alla temperature di scendere sotto lo zero.

Ma vediamo ora quando andare in Danimarca.

Clima

Il clima della Danimarca è temperato dalle acque dell’Atlantico, non eccessivamente freddo durante l’inverno nonostante la latitudine e senza grosse differenze climatiche tra nord e sud, est ed ovest. Durante l’inverno a Copenaghen le temperature scendono raramente sotto lo zero e durante il giorno si stabilizzano intorno ai 2-3°C. I venti e le precipitazioni invece sono costanti (anche se non abbondanti queste ultime) e rendono la percezione del freddo più accentuata. Durante la primavera i venti diminuiscono leggermente di intensità e le precipitazioni pure, le temperature si alzano ed hanno una media giornaliera di 10°C. Le giornate si allungano ed il sole scende sotto la linea dell’orizzonte molto più tardi rispetto all’inverno.

Durante l’estate le precipitazioni continuano a cadere, sotto forma di acquazzoni, e le temperature si alzano fino ai 20°C le massime nei mesi di luglio ed agosto. Le notti sono fresche con temperature che si aggirano intorno ai 13°C. Con l’autunno si ripresentano le piogge più frequenti e gli annuvolamenti diventano quotidiani, le temperature iniziano a scendere e le giornate si accorciano drasticamente.

In sostanza, il periodo migliore per visitare la Danimarca è quello estivo tra giugno ed agosto per le temperature più calde e le giornate più lunghe. Va bene anche la primavera, anche se richiede un abbigliamento più pesante ma riporta un tasso di precipitazioni minore rispetto al resto dell’anno.

Anche in Danimarca durante l’estate si possono ammirare le notti bianche, quando il sole tramonta a sera inoltrata; a Copenaghen il tramonto a giugno avviene alle 22.00 circa.

I danesi amano le spiagge del nord durante l’estate e li ritroverete a fare il bagno nei mesi di luglio ed agosto nelle fresche acque del Mar del Nord con una temperatura dell’acqua di circa 18°C.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta i seguenti dati.


Link utili

www.visitdenmark.it

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *