Bolivia

La nostra valutazione per mese

La “Bolivia ti aspetta” cita lo slogan del Ministero del Turismo boliviano che sta cercando di portare nel suo paese i turisti di tutto il mondo.
Immersa nell’America del Sud ma senza sbocco sul mare, la Bolivia rimane ancora una terra incontaminata, dove distese di foreste verdeggianti ricoprono per buona parte il bassopiano tropicale ad est, e aree desertiche e rocciose occupano gli estesi altopiani ad ovest. Un singolare angolo del sud ovest è occupato da una zona desertica, l’Atacama, e dalla più grande distesa desertica di sale il Salar de Uyuni. I Panorami di queste due aree desertiche sono unici.

L’Atacama, con un clima praticamente privo di precipitazioni che ha reso questo territorio spoglio, riscontra raramente tracce di elementi biologici. Mentre il Salar de Uyuni, a  3650 metri di quota in cima ad un altopiano, detiene il primato per il più grande deposito di sale sul pianeta. L’enorme distesa bianca ospita diverse famiglie di fenicotteri, caverne, resti archeologici ed un singolare bosco di cactus, gli unici in grado di sopravvivere nello sterile terreno dello Uyuni, impraticabile durante la stagione delle piogge tra gennaio e febbraio, quando l’acqua crea una impervia poltiglia di sale.

Le donne indigene, Cholitas, sono uno dei simboli più curiosi della Bolivia. Con i loro vestiti colorati dalle ampie gonne, le alte bombette nere in testa ed i lunghi capelli scuri raccolti in due trecce laterali fanno parte di quella cultura andina che molte volte nel passato è stata bistrattata e che negli ultimi anni stanno cercando di proteggere. L’abito tradizionale delle Cholitas ultimamente viene valorizzato anche nel mondo della moda. Un viaggio originale per scoprire il vero spirito della Bolivia lo potete fare attraverso un importante “progetto sociale”, abbinando alla vostra curiosità per il paese un aiuto concreto al popolo boliviano.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima della Bolivia è molto variegato e dipende dalla posizione geografica e dall’altitudine. Le stagioni sono invertite rispetto alle nostre, pertanto è inverno quando da noi vige l’estate e viceversa. Le estati non sono eccessivamente calde se non al sud, nella zona desertica. Gli inverni invece sono molto rigidi, soprattutto sugli altopiani, dove le temperature la notte scendono anche di diversi gradi sotto lo zero. Le precipitazioni non sono eccessivamente abbondanti.

La zona con le altitudini più elevate, sull’altopiano andino, ha un clima arido e freddo, le precipitazioni cadono tra dicembre e marzo quando le temperature sono più alte rispetto al resto dell’anno. A Sucre per esempio a gennaio ci sono 15 cm di pioggia e le temperature tra gli 11 e i 22°C. Scendendo verso sud il clima si fa desertico con precipitazioni praticamente assenti per tutto l’anno. Le temperature scendono sotto lo zero durante le notti nella stagione invernale tra giugno e settembre, e risalgono durante il giorno intorno ai 14°C. L’escursione termica giornaliera (tra il giorno e la notte) è significativa nell’area degli altopiani. La zone orientali sono generalmente più piovose ma con temperature più gradevoli.

Salendo verso nord-est, dove le altitudini scendono gradualmente e le temperature si fanno più alte, le precipitazioni tra novembre e marzo diventano più intense e nelle estese pianure del nord, dal clima tropicale, cadono da ottobre fino a maggio quando il caldo si fa ancora più afoso. Le temperature annue oscillano dai 18 ai 30°C. All’estremo sud della zona pianeggiante (est della Bolivia) il clima è secco per la maggior parte dell’anno, le piogge cadono tra dicembre e marzo quando le temperature toccano i picchi annuali di caldo. Durante il resto dell’anno le piogge scarseggiano e le temperature diurne si aggirano intorno ai 24°C durante l’inverno boliviano (giugno-agosto) e 30°C durante l’estate (dicembre-febbraio).

Il periodo migliore per un viaggio in Bolivia va da aprile ad ottobre, con una preferenza per aprile-maggio e settembre-ottobre quando le temperature durante la notte non scendono troppo sotto lo zero e le giornate sono assolate.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta le tabelle seguenti.


Annotazioni

Suggerimenti: viaggio ideale per gli amanti del trekking, portando con voi sempre un capo caldo per le notti fredde e le altitudini.

Link utili

viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/bolivia.html

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *