Austria

La nostra valutazione per mese

L’Austria offre due differenti stagioni per visitarla. Nel periodo invernale avrete l’imbarazzo della scelta se siete interessati agli sport sulla neve, a partire dalle mete più gettonate quali Vorarlberg ed il Tirolo, ma anche nella zona di Salisburgo, nell’Alta Austria ed in Carinzia la neve non manca mai.

Nel periodo estivo per gli amanti delle escursioni a piedi in mezzo alla natura, troverete una varietà infinita di sentieri di montagna in tutta l’Austria, oltre alla possibilità di praticare l’alpinismo in quota nelle zone a sud del paese.
Nel caso in cui desideriate alternare o preferire la visita di città d’arte, vi segnaliamo gli articoli su “Vienna” e “Salisburgo”.

Google Maps

Clicca sulla mappa per avviare la navigazione

Clima

Il clima dell’Austria è per gran parte alpino nelle zone dei rilievi, con estati brevi, piovose e temporalesche ed inverni lunghi e freddi con intense precipitazioni di carattere nevoso, che ricoprono di neve gran parte delle zone montuose da dicembre ad aprile. Nelle pianure e nelle colline orientali il clima diventa continentale, con una gran differenza climatica tra l’estate e l’inverno, molto caldo il primo quanto freddo il secondo. Il sud dell’Austria, nella zona della Carinzia e del Tirolo, ha un clima più temperato e mite, con esclusione delle alte vette del Tirolo. Nelle pianure più ad ovest nei dintorni di Salisburgo e di Graz gli inverni sono sempre freddi ma le estati calde e temporalesche. Un clima simile si trova anche nelle zone pianeggianti nei dintorni di Vienna, dove gli inverni sono freddi e le estati calde e afose, salvo qualche temporale rinfrescante. Osservando le tabelle qui sotto si può notare che l’inverno inizia molto presto e le temperature si avvicinano allo zero già da inizio novembre, nelle zone alpine anche molto prima, e persistono fino ad aprile inoltrato. Il mese più freddo è gennaio, mentre quello più caldo è luglio. A volte soffiano dalla Russia venti gelidi che portano le temperature a molti gradi sotto lo zero, raggiungendo anche i -15°C.

Il periodo migliore per visitare l’Austria è quello estivo tra luglio ed agosto per le camminate alla scoperta dei sentieri alpini, oppure dicembre per godersi la neve e respirare l’atmosfera natalizia all’interno di una baita di montagna al caldo di un caminetto acceso con la legna del bosco.

Per maggiori dettagli sulle precipitazioni e temperature medie consulta le tabelle seguenti.


Eventi

Tra gli eventi austriaci più importanti e da non perdere, sicuramente non possiamo non citare la stagione dei balli a Vienna da novembre a febbraio, con un nutrito calendario di eventi, ed il rinomato concerto di capodanno della Filarmonica di Vienna nel Palazzo Musikverein. Di festival musicali ce ne sono tutto l’anno in tutta l’Austria. Vicino al confine con l’Italia ogni primo weekend di agosto a Villach in Carinzia si svolge il tradizionale festival della birra Villacher Kirchtag, con musica, danze, degustazioni locali, giochi e fiumi di birra direttamente nel centro storico della città. Sempre suggestivi sono i mercatini di natale nelle varie località austriache. A Klagenfurt durante il weekend del 5 dicembre, nella notte di San Nicholas (Santa Claus), come in un film dell’orrore scendono in strada i Krampus, dei mostri dalle sembianze del diavolo dagli occhi infuocati e le corna di cervo, molto conosciuti nell’Europa centrale, che mettono a dura prova bambini ed adulti con un gioco di suggestione e spavento, che diverte molto la gente del posto e di pura novità per i turisti che arrivano da ogni parte dell’Austria e non solo. Vi segnaliamo anche che a luglio di ogni anno a Linz si svolge il più grande raduno di artisti di strada di tutta l’Europa. Commedie, clown, giocolieri, burattinai, acrobati, mangiatori di fuoco, musica, teatro e danza riempiranno le strade della città di un’estate di puro divertimento.

by "QuandoAndare.info"

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *